CDC_Banner

Il 29 giugno 2019 vi aspettiamo alla linea di partenza carichi e pieni di energie!

Stiamo pensando a tutto per farvi trascorrere una piacevole giornata ricca di sport, musica ed emozioni. Abbiamo studiato attentamente i percorsi per regalarvi un’esperienza indimenticabile: sarete una cosa sola con la natura che vi circonda. Docce, spogliatoi e deposito borse saranno disponibili nell’area Village. Dei professionisti resteranno a vostra disposizione nell’area massaggi e l’assistenza sanitaria è garantita nel Village e lungo tutto il percorso. Sono previsti vari punti di ristoro sul percorso di gara e all’arrivo, ma non è tutto: alla fine della manifestazione ci sarà anche un gran ristoro finale con pasta party! Ecco le principali tappe delle due corse:

CUT – Canto Ultra Trail

La corsa prevede un tracciato di 65 km con 3200 d+ che parte da Calusco D’adda e il fù monte Giglio, caratterizzato dal cratere della cava Italcementi. Questo primo tratto attraversa alcuni tra i più bei sentieri del Monte Canto. Il primo ostacolo da superare sarà la famosa scaletta di assistenza alla cava, circa 800 gradini spacca-gambe fino al Monte Linzone (1392m)!

A questo punto si passa per i ripetitori di Val Cava e si arriva al Monte Tesoro (1432m): un meraviglioso punto panoramico sui laghi della Brianza e sulle cime circostanti, che divide la val san Martino dalla Valle Imagna e quindi le province di Lecco e Bergamo. Abbiamo pensato questo percorso per far emozionare voi amanti dell’outdoor: sarete immersi a 360° in questi paesaggi mozzafiato. Sulla vetta del Monte Tesoro nel 1985 sono stati eretti una croce metallica alta 15m ed un sacrario in ricordo dei soldati italiani morti in guerra.

Pochi km di discesa e si giunge al laghetto del Pertùs, a quel punto sarete a metà gara. Inizia quindi una discesa verso Colle di Sogno, circondati dall’incantevole paesino affacciato sui laghi lecchesi. Si risale poi al comune di Valcava e da qui si va verso la discesa più lunga della gara. Il percorso prevede poi un tratto verso la frazione di Opreno e attraversando la Val San Martino, si raggiunge Celana per poi imboccare il sentiero di Papa Giovanni XXIII (che prende il nome dall’illustre Papa Buono, nato a due passi da Calusco). Arrivati a Pontida, attraverso un sottopasso si riattraversa il Monte Canto per percorrere gli ultimi 15 Km della gara.

Le energie qui non vi dovranno mancare perché vi troverete di fronte ad una tra le salite più ripide della gara, che raggiunge le creste del Monte Canto. Una discesa verso la chiesetta di Tassodine, punto panoramico del Monte Canto, e ci si trova in uno dei punti più suggestivi della nostra zona: il famoso traghetto sull’Adda di Leonardo da Vinci, simbolo di grande valore storico e culturale. Il traguardo a quel punto sarà vicino perché imboccando un sentiero boschivo si tornerà a Calusco D’adda.

Sulla pagina dedicata alla CUT trovate tutte le informazioni tecniche, una mappa con l’esatto tracciato del percorso, le indicazioni dei punti di ristoro ed una mappa con le altimetrie. 

SHORTCUT

Il trail a coppie vedrà i concorrenti percorrere un itinerario di circa 30km e d+ 1350m che attraversa il Monte Canto per tutta la sua lunghezza, con un percorso per gran parte inedito. Partendo da Calusco d’Adda e il fù Monte Giglio, si raggiunge il Monte Canto. Attraversando i suoi sentieri più caratteristici si arriva alla frazione di Fontanella con la sua Abbazia dell’XI secolo (chiesetta preferita da Papa Giovanni XXIII).

Un chilometro più avanti la SHORTCUT si divide dalla CUT e in un susseguirsi di saliscendi si raggiunge la vetta del Monte Falò.  Si prosegue verso il Santuario della Madonna del Castello di Ambivere e da lì si arriva alla cima del Monte Canto, passando attraverso i vigneti dell’agriturismo Cavrìl.

Si arriva quindi alla chiesetta di Santa Barbara, un magnifico punto panoramico del Monte Canto. Correndo in direzione Ovest si raggiunge Tassodine, ricongiungendosi così con il rientro della CUT e quindi passando dal traghetto sull’Adda di Leonardo da Vinci. Si raggiunge l’arrivo a Calusco D’adda passando attraverso lo stesso sentiero boschivo previsto dalla CUT.

Sulla pagina dedicata alla SHORTCUT trovate tutte le informazioni tecniche, una mappa con l’esatto tracciato del percorso, le indicazioni dei punti di ristoro ed una mappa con le altimetrie.

Sarai dei nostri?

RUN MORE. SEE MORE. DO MORE.

enrico ghidoni

Oggi vi sveliamo il nome di un ospite speciale che incontrerete durante le premiazioni di Canto Ultra Trail:

ENRICO GHIDONI, una leggenda!

Il 29 giugno dalle ore 16.30 Enrico sarà con noi per raccontarci le avventure che ha vissuto, vi aspettiamo numerosi!! 

 

Classe 1954, è l’unico sportivo ad aver vinto la YUKON ARCTIC ULTRA in tutte e tre le specialità: a piedi, con gli sci e in fat bike. È una gara che si corre ogni anno nel nord del Canada in condizioni climatiche estreme, con temperature fino a -50°. La passione per questo sport lo spinge a compiere imprese fuori dal comune, i suoi risultati resteranno senza dubbio nella storia di questa gara. Durante l’incontro ci racconterà tutto su questo sport estremo e molto altro: per lui ogni gara non è soltanto una sfida, è un vero e proprio viaggio interiore.

L'ECO_DI_BERGAMO_articolo_09042019

Oggi l’Eco di Bergamo ha dedicato uno spazio alla nostra corsa: Cosa è Canto Ultra Trail? Come è nata l’idea? Nell’articolo trovate una descrizione dettagliata del percorso e di tutto ciò attorno a cui ruota a questo evento.

È sempre più vicino, vi siete già iscritti?